Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

Come regolare l’inclinazione del motore fuoribordo? Guida all’uso del trim

12/03/2024
Come regolare l’inclinazione del motore fuoribordo? Guida all’uso del trim

Navigare in completa sicurezza e con soddisfazione comporta una corretta conoscenza dell’inclinazione del motore e dei suoi effetti sull’imbarcazione. Non è raro, infatti, incontrare persone poco informate sul funzionamento del trim barca e sulle conseguenze della sua errata gestione.

In questo articolo esploreremo il procedimento per regolare l’inclinazione del motore fuoribordo, al fine di ottenere una corretta stabilità, evitando di danneggiare l’elica del nostro motore marino. Comprenderemo cos’è il trim motore fuoribordo, come e quando deve essere regolato, in quale posizione deve essere impostato e come capire se è regolato correttamente.

 

Cos’è il trim barca?

Il trim nautico, o trim elettrico, è un meccanismo presente nella maggior parte dei motori fuoribordo con potenza superiore ai 25-30 cavalli ed è progettato per modificare l’inclinazione del motore fuoribordo.

Non è un meccanismo difficile da comprendere. Possiamo immaginare il motore fuoribordo della nostra imbarcazione come un dispositivo fissato in un solo punto sopra la poppa e libero nella parte inferiore.

Ci sono due scopi principali di questa mobilità verso l’alto e verso il basso, che portano a modificare l’angolo tra lo specchio di poppa e il gambo del fuoribordo. Questo meccanismo consente di sollevare completamente il motore fuoribordo dall’acqua per avvicinarci a fondali particolarmente bassi o per alaggiare l’imbarcazione. La seconda funzione del trim è quella di regolare l’inclinazione del motore fuoribordo, e quindi dell’imbarcazione stessa.

Sei appassionato di motori fuoribordo? Leggi anche Nuovo Honda BF 350: potenza propulsiva e massime performance

 

Come e quando regolare il trim del motore fuoribordo

Innanzitutto è importante sottolineare che padroneggiare l’utilizzo del trim richiede attenzione ed esperienza. Nel tempo, tuttavia, diventerà un processo semplice e automatico. Ogni passaggio, infatti, richiede una regolazione diversa del trim, che non sempre può essere decisa in anticipo.

La regolazione dell’inclinazione del motore fuoribordo durante la navigazione ha quattro obiettivi principali: 

  • Garantire una navigazione confortevole, con prestazioni ottimali
  • Ottenere un buon risparmio di carburante
  • Ridurre l’usura del motore marino
  • Prevenire la cavitazione dell’elica, poiché le sue conseguenze negative possono influenzare sia la navigazione, sia l’integrità dell’imbarcazione

 

In quale posizione deve essere il trim?

La posizione di partenza deve essere quella negativa, ovvero il motore fuoribordo deve essere regolato verso il basso. Si utilizza l’aggettivo “negativo” per indicare l’angolo specifico che si forma tra lo scafo della barca e la pinna che si trova appena sopra l’elica.

Questa pinna orizzontale ha lo scopo di “schiacciare” l’acqua sulle pale dell’elica, ritardando la cavitazione e permettendo alla barca di ottenere la massima spinta per sollevarsi dall’acqua e planare. Pertanto, per iniziare, si inserisce la marcia, si regola il motore fuoribordo in assetto negativo e si accelera.

È utile comprendere brevemente cosa significhi planare con una barca durante questa fase. L’imbarcazione inizia a planare quando, superata una certa velocità critica, riesce ad alzarsi sull’acqua, smettendo di navigare per scivolare su di essa. La velocità critica necessaria per planare varia da barca a barca, in base al suo dislocamento. Entrando in fase di planata, l’attrito e la resistenza dell’acqua vengono ridotti al minimo, consentendo di raggiungere velocità più elevate e risparmiare carburante.

La regolazione del trim è quindi fondamentale per entrare velocemente in planata. Una volta che la barca si solleverà dall’acqua, è consigliato regolare nuovamente il trim per alzare il motore.

BF 350 Honda Marine

 

Come capire se il trim è regolato correttamente?

Come anticipato, l’esperienza è ciò che conta per capire se il trim barca è stato regolato correttamente. Tuttavia ci sono dei segnali che ci possono aiutare a comprenderlo.

Il primo segnale da tenere in considerazione è il comportamento dello sterzo. Se girando leggermente lo sterzo a destra e sinistra noti che da un lato è molto fluido e scorrevole, mentre dall’altro è più rigido, opponendo una certa resistenza alla svolta, allora l’assetto è negativo. Questo è il primo segnale importante da considerare quando si regola il trim dopo la fase di planata. 

Il secondo segnale è visivo e consiste nel guardare la scia lasciata dalla barca. In ogni caso la poppa lascia dei segni visibili sull’acqua. Tuttavia, con un assetto negativo del motore fuoribordo, tali segni saranno accompagnati da abbondanti schizzi, causati dalla bassa posizione del motore. Sollevando il motore, gli schizzi diminuiranno fino a scomparire completamente.

Quando lo sterzo sarà “morbido” da entrambi i lati e la scia della barca sarà “pulita”, significa che il trim nautico è regolato correttamente.

Sei alla ricerca del motore fuoribordo perfetto per la tua imbarcazione? Scopri la nostra gamma di motori fuoribordo Honda Marine

 

Come capire se il motore fuoribordo è troppo alto?

Abbiamo compreso che all’inizio il trim deve essere abbassato completamente e poi alzato durante la fase di planata. Ma quanto dovrebbe essere alzato? Come possiamo capire se il motore fuoribordo è troppo alto? Un trim impostato troppo alto porta l’elica vicino alla superficie, riducendo significativamente la pressione dell’acqua sulle pale e riducendo la spinta alla barca. 

Il primo sintomo di un motore troppo alto è una perdita di velocità: se i giri del motore aumentano mentre la velocità diminuisce, molto probabilmente bisogna abbassare il trim. 

Un altro segnale è il netto cambiamento del rumore del motore, che diventa particolarmente invadente e fastidioso: questo indica la presenza di cavitazione, che può danneggiare le pale nel tempo a causa del “vuoto” creatosi intorno all’elica stessa. In questi casi è necessario abbassare leggermente il trim.

In aggiunta a quanto esposto, è importante ricordare che la regolazione del trim dipende anche dalla distribuzione dei pesi sulla barca. La presenza di un particolare carico nella parte posteriore, anteriore o dei passeggeri che si spostano durante la navigazione sono fattori che influenzano l’assetto della barca e quindi richiedono una regolazione adeguata del trim. 

 

Per maggiori informazioni relative ai nostri motori fuoribordo contattaci! Il nostro team di esperti ti aspetta per soddisfare ogni tua esigenza.